Il cedro del Libano crollato: “Era il simbolo dei giardini Margherita”

29 Dicembre 2020

“Era lì da duecento anni, sin dall’origine del parco. Era un simbolo della città, senza dubbio”. L’agronomo piacentino Giuseppe Miceli si riferisce al cedro del Libano, l’albero monumentale abbattuto ieri dalla neve ai giardini Margherita. “La pianta, probabilmente – spiega l’esperto – era stata messa a dimora nella prima metà dell’Ottocento, in concomitanza con la realizzazione dell’area verde. In quel periodo, infatti, le essenze esotiche erano abituali negli impianti romantici. Si tratta di un cedro proveniente dal Medio Oriente, dalle montagne del Libano, l’unico esemplare censito come monumentale a Piacenza“. Un cedro che si è spezzato sotto i grossi fiocchi caduti sulla nostra città.


© Copyright 2021 Editoriale Libertà