L’autovelox torna a far discutere: inviate doppie multe anche se già pagate

15 Gennaio 2021

Solleciti di pagamento per multe già pagate: così, ancora una volta, finisce nel mirino la gestione dell’autovelox dell’Unione Bassa Valtrebbia e Valluretta in località Vallarsa, a Gragnano. Oltre alle multe a raffica registrate subito dopo la sua installazione, ora diversi automobilisti si sono visti recapitare anche una seconda multa per la stessa infrazione, nonostante il pagamento fosse già stato effettuato.

“Chiediamo scusa del disguido – sottolinea il nuovo comandante della polizia locale Paolo Costa – anche se non si tratta di un problema dipendente da noi. Basta rivolgersi agli uffici per chiarire la questione”.

Nonostante i casi anomali siano percentualmente ridotti, il telefono dell’Unione è stato preso d’assalto e il front office è stato potenziato con due persone fisse a risolvere queste problematiche. E anche lo stesso Costa ha dovuto mettersi personalmente al telefono per calmare gli utenti inferociti. A chiarire la situazione è lo stesso comandante della polizia locale dell’Unione. “Si tratta di una normale procedura che viene effettuata a fine anno: a chi risulta di non aver ancora pagato una multa viene inviato automaticamente un “ultimo avviso” per consentirgli di mettersi in regola – spiega Costa -. A questo punto si aprono diversi scenari: c’è chi non ha effettivamente pagato, chi ha pagato la sanzione ma solo in parte, oppure – come sta succedendo in questo caso – chi ha pagato ma si è dimenticato, come indicato sul verbale, di specificare chi fosse alla guida del mezzo. E questa mancata comunicazione prevede una seconda sanzione”.

TUTTI I DETTAGLI NELL’ARTICOLO DI CRISTIANBRUSAMONTI SU LIBERTA’

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà