Lotta al Coronavirus: a Rivergaro vaccinazione per una sessantina di anziani

14 Febbraio 2021

Domani partirà ufficialmente la campagna vaccinale degli ultra-ottantenni (qui tutte le informazioni).
Ma ci sono avanguardie, come a Rivergaro, dove la “sanità del buon senso” ha di fatto anticipato di un paio di giorni l’inoculazione dei sieri anti-Covid. Con la piena soddisfazione di una sessantina di ottuagenari della Val Trebbia che ieri hanno ricevuto la loro dose.
A Rivergaro i destinatari della assistenza sanitaria domiciliare, sia medica sia infermieristica, che hanno dato la propria disponibilità sono stati chiamati alla Medicina di gruppo San Rocco per essere vaccinati. I medici di base hanno poi aggiunto alla lista dei convocati anche altri grandi anziani in condizioni di fragilità o sociale o logistica. Una prassi non ancora codificata, ma che di fatto contribuisce a snellire le procedure, a velocizzare le vaccinazioni, a evitare che i cinque centri vaccinali predisposti in tutta la provincia si congestionino di prenotazioni.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà