Covid, leggero aumento dei casi ma ricoveri in calo. Accelerano i vaccini: +15,4%

20 Aprile 2021

Per i piacentini ci sono due voci confortanti dal fronte della pandemia: quelli dei ricoveri (-7,9 per cento) e dei decessi da Coronavirus (-50 per cento). Accanto, ecco un dato in aumento altrettanto positivo: le vaccinazioni (+15,4 per cento). Anche attraverso questi numeri – rilevati nel Piacentino dal 12 al 18 aprile – si legge l’evoluzione della pandemia da Covid a livello locale. In questo ultimo periodo, i nuovi positivi si sono confermati su livelli mediamente bassi: 273 i casi totali registrati la scorsa settimana, in leggero incremento (dieci in più, +3,8 per cento) rispetto ai sette giorni precedenti: una statistica comunque lontana dalle oltre quattrocento infezioni settimanali di un mese fa. “Questo lieve aumento non è un bel segnale – commenta il direttore generale dell’Ausl Luca Baldino – ma non bisogna preoccuparsi, si tratta di dati che restano molto bassi”. Va anche detto che i tamponi effettuati dal 12 al 18 aprile sono cresciuti in maniera notevole: +21,2 per cento, cioè 1.640 esami in più somministrati la scorsa settimana per scovare il virus. “E la quantità di positivi sui tamponi effettuati – aggiunge Baldino – è scesa sotto il 3 per cento”.

IL REPORT DELL’AUSL DI PIACENZA

A Piacenza l’incidenza dei nuovi positivi ogni centomila abitanti si attesta ben al di sotto di quella regionale: 95 (+3,8 per cento) nel nostro territorio, 164 (-9,1 per cento) in Emilia-Romagna.

VACCINI – Sempre a livello locale, le vaccinazioni accelerano: rimane, ovviamente, fondamentale la puntualità nelle consegne. “Le iniezioni proseguono al massimo – interviene il direttore generale dell’Ausl – anche se, a causa di eventuali ritardi nelle forniture, non si esclude un altro rinvio di seconde dosi già fissate, sempre nei limiti consentiti. Intorno al 29 aprile, tra pochi giorni, la disponibilità di fiale Pfizer dovrebbe aumentare fino al 30 percento, e la sfiducia in AstraZeneca si è ridotta, come dimostra l’aumento delle prenotazioni per i vaccini delle persone tra i 70 e i 79 anni. A fronte di quasi 93mila dosi somministrate, ad oggi l’immunizzazione della popolazione piacentina si trova al 22,5 percento, entro la fine della settimana si conta di arrivare al 25 percento, cioè un cittadino su quattro”. Ecco, qui sotto, i vari grafici dettagliati sull’andamento delle vaccinazioni:

DIFFUSIONE DELLA PANDEMIA – “Le zone della montagna piacentina, in Valnure, Valtrebbia e Valtidone – rileva Baldino – si mantengono praticamente indenni dal Covid”. E la mappa qui sotto, con il tasso di positività nei comuni, lo conferma:

OSPEDALE DI CASTEL SAN GIOVANNI – A proposito del trasferimento di venti posti letto dal reparto di riabilitazione di Castel San Giovanni a Fiorenzuola, il direttore generale dell’Ausl rimarca che “è solo una soluzione temporanea per permettere alcuni lavori di ammodernamento”.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà