Contatto con un contagiato: “Niente quarantena se si è guariti da meno di 3 mesi”

25 Aprile 2021

Sono poche le famiglie piacentine a conoscenza del fatto che, per i loro figli, c’è modo per evitare i 14 giorni di isolamento previsti in caso di contatto con un compagno di classe trovato positivo al Coronavirus. Riguarda coloro che hanno già passato il virus.
Lo spiega il direttore del Dipartimento di Sanità pubblica dell’Ausl, Marco Delledonne: “Dal giorno in cui viene certificata la guarigione dal Covid per tre mesi si è ritenuti immuni, quindi in caso di contatto stretto con un soggetto contagiato non c’è obbligo di quarantena e addirittura neppure di effettuare il tampone. Quindi si può uscire liberamente da casa e svolgere tutte le attività consentite, chiaramente tenendo conto di tutti gli altri limiti”.
C’è però una importantissima precisazione: “Per tre mesi si è ritenuti immuni dal tipo di Covid da cui si è guariti – specifica Delledonne – ma sappiamo che oggi siamo alle prese con tante varianti, a cominciare da quella inglese che rappresenta il 60% dei nuovi casi: se chi ha sconfitto il virus “originale” venisse a contatto con un compagno positivo a una variante sarà messo in isolamento come tutti gli altri, seguendo il normale protocollo, senza alcuna esenzione”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà