Corso, spostata la ciclabile: niente più slalom dei camerieri. “Ma ora è stretta”

14 Maggio 2021

Dopo il temporaneo smontaggio dei dehors dovuto al passaggio del Giro d’Italia, l’amministrazione comunale ha provveduto a spostare la pista ciclabile nel primo tratto di Corso, tra il Facsal e il Dolmen. Una novità che, nei giorni scorsi, era stata annunciata dall’assessore Stefano Cavalli, con l’obiettivo di migliorare la fruibilità della corsia per le “due ruote”, in una posizione esterna rispetto ai tavolini dei pubblici esercizi, evitando quindi lo slalom dei camerieri tra le bici.

Qualcuno, però, si lamenta: “La nuova pista ciclabile è troppo stretta”, dice un piacentino. E una residente aggiunge: “Servirebbe una segnaletica ben visibile all’incrocio tra la corsia per le bici e vicolo Edilizia, altrimenti si rischia un incidente stradale più volte al giorno”.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2021 Editoriale Libertà