Diga di Boschi, svuotamento completato. Enel: “Nessuna anomalia o criticità”

03 Giugno 2021

Enel Green Power Italia ha fatto sapere in una nota che i lavori di svuotamento del bacino della diga di Boschi e di costruzione della “tura”, ovvero dello sbarramento artificiale a monte diga che ha convogliato le acque del torrente Aveto nell’opera di presa restituendole a valle, sono da poco terminati nel pieno rispetto di tutti i parametri ambientali previsti dal Piano Operativo di Svaso approvato dagli enti preposti.

“Nel corso degli interventi sopracitati è stato sempre attivo il monitoraggio del corso d’acqua da parte della stessa azienda elettrica – scrive Enel Green Power – che ha provveduto ad inviare giornalmente i relativi dati alle autorità preposte al controllo. Non sono state rilevate anomalie o situazioni critiche pertanto le attività condotte hanno portato a buon fine gli obiettivi primari della salvaguardia dell’ambiente e della tutela della fauna ittica”.

Enel Green Power Italia informa che adesso avranno inizio gli importanti lavori di manutenzione straordinaria degli organi di scarico il cui funzionamento è essenziale per la sicurezza idraulica della diga.

“Tali interventi, che termineranno secondo il cronoprogramma nel mese di settembre – conclude Enel Green Power – non interferiranno con la regolare fruizione turistica del fiume Trebbia e del torrente Aveto”.

Due esposti sono stati presentati nei giorni scorsi da privati cittadini alle autorità competenti per chiedere venga fatta chiarezza sui possibili danni ambientali del cantiere in corso in Val d’Aveto.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà