“Tanti ricordi svaniscono”: mostra e incontri con specialisti sull’Alzheimer

15 Settembre 2021

In occasione della 28esima giornata mondiale dedicata all’Alzheimer, l’associazione piacentina dedicata a chi soffre di questa malattia ha organizzato due attività.

La prima, dal 16 al 23 settembre alla Galleria Borgo Faxhall: “Tanti ricordi svaniscono”, la mostra di gigantografie tratte dal libro “Visione parziale” di Cary Smith Henderson, diario e prima testimonianza diretta di un malato di Alzheimer.

Martedì 21 settembre, dalle 7 alle 19 sul Pubblico Passeggio angolo liceo Respighi, sarà allestito un gazebo informativo dell’associazione Alzheimer in collaborazione con Azienda Usl di Piacenza, dove sarà presente un medico esperto di disturbi cognitivi e dei servizi rivolti ai malati e ai loro familiari. Il geriatra sarà un interlocutore disponibile ad ascoltare e dialogare sul problemi, su dubbi e sfoghi. Darà informazioni e risposte su temi che riguardano la prevenzione, la terapia e la rete dei servizi Ausl. Al mattino colloqui con la psicologa di riferimento del’associazione.

COSA FA L’ASSOCIAZIONE ALZHEIMER PIACENZA

Negli anni l’Associazione si è impegnata con costanza e continuità nel tentativo di dare una risposta a tutti quelli che sono i bisogni emergenti delle famiglie che si occupano di un malato di demenza al proprio domicilio. Proprio dalla consapevolezza di quello che è il carico di queste famiglie nasce l’impegno a voler supportare la fatica che ciascun familiare affronta nell’assistenza a questa tipologia di ammalati. Un aspetto molto rilevante di questa fatica riguarda l’impatto psicologico che la malattia ha su chi vive intorno al malato e sul malato stesso. In linea con quella che è la mission dell’Associazione Alzheimer Piacenza, la dottoressa Concetta Rutigliano, psicologa e psicoterapeuta, dal 2009 si occupa di fornire supporto psicologico ai familiari dei malati.
L’idea di sostegno psicologico si concretizza in due percorsi completamente gratuiti a cui i familiari possono accedere:
1. I colloqui con la psicologa a cui può prendere parte il caregiver principale
e l’intero nucleo familiare del malato;
2. Gli incontri di gruppo che si tengono con cadenza mensile e che prevedono la possibilità di incontro, condivisione e supporto per i familiari che vi prendono parte.
Entrambe queste iniziative si svolgono nei locali della nostra Associazione.
Per informazioni è possibile contattare il Presidente Andrea Gelati al numero 334 214 5944

© Copyright 2021 Editoriale Libertà