Calendasco: il sindaco blocca la logistica, ma parte un ricorso al Tar

07 Novembre 2021

È stato l’unico esempio “controcorrente” della nostra provincia, l’unico amministratore a mettere nero su bianco – con una delibera – la sua contrarietà a nuovi insediamenti logistici sul suo comune. Ma adesso per il sindaco di Calendasco, Filippo Zangrandi, la strada è tutt’altro che in discesa: è arrivato nei giorni scorsi il primo ricorso al Tar contro la delibera che “cancella” il previsto insediamento da quasi 300mila metri quadri nella zona di Malpaga, Torre Rossi e Ponte Trebbia. A presentarlo è stato uno dei privati che hanno presentato il progetto del maxi-capannone lungo l’autostrada. Ma Zangrandi non sembra preoccupato. “Ci aspettavamo il ricorso ma siamo sicuri della bontà della nostra decisione.

TUTTI I DETTAGLI NELL’ARTICOLO DI CRISTIAN BRUSAMONTI SU LIBERTA’

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà