Ripresa delle lezioni tra Dad e assenze. “A Piacenza manca il 15% di personale e studenti”

10 Gennaio 2022

“Al liceo Colombini quasi tutte le classi sono toccate dalla didattica a distanza”, spiega la preside Monica Ferri. E così accade in molte altre scuole di città e provincia: la ripartenza delle lezioni di stamattina, 10 gennaio, è accompagnata dai volti di tanti studenti in collegamento online, dietro gli schermi dei computer.

Le quarantene da Covid e la rapida diffusione dei contagi hanno dunque imposto un tuffo nel passato, o meglio: allo scorso anno scolastico. “In effetti – ammette Alberto Mariani, dirigente dell’istituto medio Dante – non ci aspettavamo un ritorno massiccio alle lezioni online, con le varie ripercussioni per gli alunni. Ad ogni modo – puntualizza – qui la situazione è sotto controllo”.

Secondo il sindacato Cisl, stamattina nel Piacentino – tra docenti, bidelli, impiegati amministrativi e studenti – il tasso di assenze si aggira attorno al 15 per cento, imponendo ai presidi un’improvvisa – e complicata – ricerca di supplenze.

“In più, al Colombini – prosegue Ferri – abbiamo attivato una casella email ad hoc per le richieste di chiarimento da parte delle famiglie. Bisogna ancora prendere le misure sulle nuove regole per le quarantene.

TUTTE LE REGOLE

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà