Al via i tamponi fai da te per inizio quarantena. Emilia Romagna prima in Italia

15 Gennaio 2022

Poter iniziare la quarantena, in caso di positività al Covid, senza aspettare l’iter burocratico. Sarà possibile in Emilia Romagna, prima regione in Italia ad attuare questo sistema, da mercoledì 19 gennaio. I cittadini emiliano-romagnoli che eseguiranno il tampone antigenico rapido nasale in proprio (autotesting), in caso di esito positivo, potranno registrare il risultato accedendo al proprio Fascicolo sanitario elettronico o su un portale apposito, avviando così immediatamente l’isolamento (senza, quindi, dover necessariamente avvisare il medico di base per eseguire un ulteriore test).

“Dobbiamo evitare di mandare in tilt il sistema di tracciamento” Covid – spiega il presidente della regione Stefano Bonaccini, ospite de ‘L’aria che tira’, su La7. Quando si trovano “nuove centinaia di migliaia di positivi al giorno” a causa del dilagare della variante Omicron, moltiplicando poi per dieci, secondo il presidente dell’Emilia Romagna, è dunque impossibile per farmacie e Ausl riuscire a seguire tutti.

C’è la proposta sul tavolo di usare l’autotesting anche per terminare – oltre che per iniziare – l’isolamento. “Lo stiamo perfezionando, per chi ha la dose booster”, spiega Bonaccini.

Potranno fare l’autotesting Covid le persone che hanno già ricevuto la seconda dose vaccinale, indipendentemente dalla data della somministrazione; le persone che hanno attivato il Fascicolo sanitario elettronico o, nel caso di minori, essere associati al Fascicolo del genitore. I non vaccinati non potranno beneficiare dell’iniziativa.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà