Elezioni, ultimatum nel centrosinistra: “Candidato entro 15 giorni o primarie”

25 Gennaio 2022

E’ un centrosinistra ancora spaccato, e con un miraggio di unità, quello che si avvicina all’appuntamento elettorale tra maggio e giugno. Risulta ormai al capolinea l’esperienza di “Alternativa per Piacenza”, il fronte politico nato nei mesi scorsi per preparare una proposta appunto alternativa alla guida della città, in vista dell’imminente voto amministrativo. Adesso il il centrosinistra si dà due settimane di tempo per provare a ricucire gli strappi, altrimenti non ci sarà un’unica compagine nella sfida al centrodestra. Le tempistiche sono chiare: o si trova un candidato unitario entro 15 giorni, o si va alle primarie.

Lo ha spiegato il segretario provinciale del Pd Silvio Bisotti in una conferenza stampa convocata oggi pomeriggio. Presenti – tra gli alti – Caterina Pagani (ex coordinatrice dell’assemblea plenaria di App), Piera Reboli (Er Coraggiosa), Paolo Cammi (Mdp-Art.1), Samuele Raggi (Pc del Futuro) e Andrea Capellini (Gd).

L’obiettivo è di tentare un ultimo confronto con l’ala scissionista (quella composta da Movimento 5 Stelle, Piacenza in Comune e ambientalisti) che nei giorni scorsi aveva lasciato il tavolo di “Alternativa per Piacenza” in aperta contestazione con la proposta di primarie avanzata dal Partito Democratico per trovare un candidato a sindaco.

“Alternativa per Piacenza va rimodulata – interviene Bisotti – per riconoscere la diversità delle forze politiche che compongono l’assemblea, la necessità di fare sintesi e l’esigenza di aprirsi a un confronto con la città. Si tenta quindi un ultimo passaggio chiarificatore, oppure si andrà alle primarie entro la fine di febbraio”.

Tra i motivi che hanno portato alla rottura nel centrosinistra, inevitabilmente, c’è anche quello legato ai nomi del candidato a sindaco. “Qualcuno pensava che la figura di Stefano Cugini fosse naturale e dovuta a priori – commenta Raggi – ma non è così. “Alternativa per Piacenza” avrebbe dovuto portare a una scelta democratica e condivisa”.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà