Calzini spaiati per celebrare la diversità: “Importante per i bambini speciali come me”

04 Febbraio 2022

La Giornata del calzino spaiato: un’occasione per promuovere messaggi di solidarietà e inclusione. Ogni anno, il primo venerdì di febbraio si celebra la diversità e si portano avanti iniziative contro il bullismo e contro l’emarginazione, ma soprattutto, a favore della bellezza della diversità e della consapevolezza che non ci siano esseri umani di serie A e di serie B.

Un calzino spaiato non perde il suo valore, il suo fascino e la sua efficacia, anzi, due calze di colori e fantasie diverse non possono che essere considerate più originali e più belle. insomma, i calzini spaiati non hanno nulla da invidiare alle calze uguali.

“Si spai chi può!” lo slogan pubblicato sulla pagina Facebook dedicata alla giornata del calzino spaiato, che quest’anno è giunta alla nona edizione. L’idea iniziale fu di Sabrina Flapp, maestra di una scuola elementare di Udine che chiese ai suoi alunni di presentarsi con i calzini spaiati con l’obiettivo di sensibilizzare sull’autismo, la sindrome di Down e tutto ciò che, purtroppo, porta a comportamenti discriminatori.

Lorenzo, 8 anni, non ci ha pensato due volte ad aderire all’iniziativa invitando tutti a mettere due calzini spaiati: “E’ importante per i bambini speciali come me” il suo emozionante appello. Altrimedia e l’intero gruppo editoriale di Libertà hanno risposto presente alla richiesta del piccolo Lorenzo, pubblicando sulle pagine social dell’emittente un video realizzato mettendo insieme le fotografie  scattate, durante la giornata, dai giornalisti e dai dipendenti dell’azienda.

“Ci ha chiesto il permesso di fare un video attraverso il quale voleva essere protagonista nel portare un messaggio a cui tiene tanto – spiega Giulia, la mamma di Lorenzo – una richiesta semplice, ma allo stesso tempo autentica, a favore dell’inclusione”. Il video di Lorenzo era rivolto ai genitori e ai bambini della scuola elementare che frequenta e “nessuno si aspettava che sarebbe diventato virale in tutta Italia – ha detto Giulia – sono arrivati messaggi da Milano e persino dalla puglia. Anche Lorenzo non si aspettava tutto questo affetto, è stato emozionante”.

La gioia di Lorenzo, se possibile, è aumentata ancor di più quando, stamattina a scuola, ha notato che tutti gli alunni e gli insegnanti indossavano calzini spaiati, dimostrando quanto i sentimenti seppur espressi in modo semplice arrivano ovunque se accompagnati da amore e autenticità.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà