Spi Cgil, pensionati in piazza. La staffetta dei diritti parte da Fiorenzuola

08 Settembre 2022

 

Il sindacato pensionati Spi Cgil di Piacenza aderisce all’iniziativa regionale “Spi in Piazza” e sarà presente nei prossimi giorni nelle piazze della provincia in una ideale “staffetta dei diritti” che si snoderà in sei appuntamenti in provincia di Piacenza.

Il via lo ha dato lo Spi Cgil di Piacenza lo scorso 1 settembre con gli “Stati generali dei pensionati e delle pensionate”, in cui sono emerse le criticità rispetto all’erosione del potere di acquisto delle pensioni, i limiti della sanità, il problema della non autosufficienza e il tema previdenziale. Nei prossimi giorni, volontarie e volontari informeranno i cittadini su due direttrici: da un lato rivendicazioni sui temi di grande attualità sociale e politica come la Legge sulla non autosufficienza, la riforma fiscale, gli interventi per la sanità pubblica, le pensioni, il lavoro, la parità di genere; e dall’altro lato sui servizi che il sindacato fornisce – dal controllo sulla regolarità della pensione all’attivazione dell’identità digitale, lo Spid.

La campagna informativa parte l’8 settembre 2022 a Fiorenzuola d’Arda, con un volantinaggio e banchetti di fronte alla camera del lavoro di via Risorgimento, a seguire il 10 settembre Piacenza sotto i portici di palazzo Inps e l’11 settembre appuntamento a Castel San Giovanni, in via Matteotti. E visto il clima elettorale il sindacato pensionati lancia un appello ad andare a votare.

“Pur mantenendo la propria consueta autonomia rispetto alle forze politiche, lo Spi invita tutta la cittadinanza alla partecipazione delle elezioni politiche del 25 settembre. Purtroppo – si legge in una nota dello spi di Piacenza – negli ultimi anni c’è stata una grave flessione della partecipazione dei cittadini alla vita attiva sociale e politica anche nel nostro territorio. Come sindacato dei pensionati riteniamo fondamentale riattivare la partecipazione e riproporre agli amministratori pubblici le richieste più pressanti del sindacato pensionati: una legge nazionale sulla non autosufficienza, la riforma delle pensioni, la lotta all’evasione fiscale e una politica fiscale più equa all’insegna della progressività più fondi alla sanità pubblica ancora impegnati nella lotta alla pandemia. Lo Spi Cgil riafferma anche il proprio impegno a fianco delle nuove generazioni per una società più giusta e meno precaria e nella lotta per la pace e contro i cambiamenti climatici tutte emergenze che mettono a rischio soprattutto il futuro dei nostri giovani”

© Copyright 2023 Editoriale Libertà