“Droga pagata sulla carta ricaricabile”: piacentino a processo per spaccio

04 Ottobre 2022

Accusato di aver avviato una lucrosa attività di spaccio e di essersi fatto pagare su PostePay, un piacentino è finito a processo. L’imputato da molti anni migrato in Tunisia non era presente in aula ma si è sempre dichiarato innocente.

Oggi hanno deposto presunti consumatori di droga, alcuni dei quali hanno dichiarato di aver comprato cocaina dall’imputato versando complessivamente somme anche per oltre tremila euro, altri hanno invece detto che i versamenti su PostePay erano per motivi ludici, ossia scommesse calcistiche o puntate a case da gioco, finiva così che si spartivano vincite o prestavano soldi. 

Il processo è stato rinviato. 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà