Nuova logistica per 1,9 milioni di metri quadri: Monticelli accelera

14 Ottobre 2021

Un capannone dell’attuale Polo logistico di Monticelli

Monticelli adotta unilateralmente il Progetto unitario con cui si prevede l’espansione produttiva del territorio del comune e di quello confinante di Caorso per quasi un milione e 900 mila metri quadrati, oltre a uno scalo ferroviario.
È l’attuazione del Piano polo sviluppo territoriale 2 (Ppst) definito dall’Accordo sottoscritto il 26 gennaio 2012 con Provincia di Piacenza e Comune di Caorso, in scadenza a fine anno.
Ora questi ultimi due enti hanno tempo 60 giorni dalla data di ricevimento del progetto, per formulare le proprie osservazioni.
Il Comune di Monticelli è quindi proiettato a puntare sull’espansione logistica-produttiva (un Polo è già insediato da molti anni), che coinvolge anche il territorio confinante del Comune di Caorso, la cui amministrazione ha recentemente espresso invece la propria contrarietà.
Anzi, il Comune di Monticelli fa ben di più: adotta un progetto che colloca, come novità rispetto all’Accordo del 2012, un terminal ferroviario multimodale con relativo scalo (266.110 metri quadrati di superficie territoriale, ossia più di 37 campi da calcio) che occupa 201.626 metri quadrati di superficie territoriale caorsana e solo 64.484 metri quadrati di superficie territoriale monticellese.
L’amministrazione caorsana si è recentemente espressa in modo non favorevole anche allo scalo ferroviario.
TUTTI I DETTAGLI CON VALENTINA PADERNI SUL QUOTIDIANO LIBERTÀ IN EDICOLA

Monticelli, l’elaborato cartografico del Progetto Unitario

© Copyright 2021 Editoriale Libertà