De Micheli pronta alla quarta legislatura. “Ripensare il nostro modo di fare politica”

26 Settembre 2022

Paola De Michelinonostante la sconfitta del Partito democratico che sia a livello nazionale che locale non è riuscito a toccare il 20% – è stata eletta nella nuova legislatura.

Il giorno dopo il responso delle urne, c’è tanta amarezza tra le file Dem. Enrico Letta, durante una conferenza stampa, ha espresso la volontà di traghettare il partito fino al prossimo congresso al quale non correrà per la segreteria. De Micheli si presta comunque ad affrontare la sua quarta legislatura affidando alla pagina Facebook personale un commento sull’esito delle elezioni.

“La destra ha vinto in un’Italia che va sempre meno a votare. Ci aspetta una stagione molto complicata e l’opposizione del Partito Democratico sarà responsabile e dura – il monito dell’onorevole piacentina -. Perchè sui principi della nostra democrazia, sui diritti conquistati, sulla nostra collocazione in Europa, non transigeremo. Voglio ringraziare tutte le persone che mi hanno sostenuto, che hanno camminato al mio fianco in questa campagna elettorale e mi hanno votato. Farò tutto il possibile per essere all’altezza”.

Infine arriva un mea culpa: “Il nostro partito esce sconfitto dalla prova elettorale. E’ tempo di ripensare profondamente il nostro modo di fare politica: lo dobbiamo alle persone che hanno creduto in noi, e anche a quelle che non ci hanno creduto, e in generale non credono più alla politica – spiega De Micheli -. Lo dobbiamo ai militanti, agli instancabili volontari delle nostre feste e dei banchetti, che per me rimangono l’unico esempio da seguire. Oggi comincia una nuova campagna elettorale: per convincere chi non ci ha scelto. Per convincere le lavoratrici e i lavoratori, e i piccoli imprenditori. Per ascoltare e convincere le persone”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà