Cenerentola sgambetta i rossoneri: Ceccarelli-gol, non basta un grande Gori

10 Marzo 2018

20180310-221806.jpg

La mini-serie positiva (quattro risultati) del Pro Piacenza si interrompe nell’occasione meno indicata: al Manucci di Pontedera, il fanalino di coda Prato rifila ai rossoneri una sconfitta inattesa. Decide la rete di Ceccarelli in avvio di ripresa, con i rossoneri incapaci di graffiare a dovere in una serata piuttosto grigia per tanti piacentini.

Rispetto al blitz di Cuneo di mercoledì scorso, mister Pea concede un turno di riposo a Barba che siede in panchina (c’è La Vigna), mentre gli acciacchi di Mastroianni impongono la riproposizione del tandem offensivo Musetti-Abate sostenuto da vicino da Alessandro.

L’avvio è di marca toscana, con gli uomini di Catalano costretti alla vittoria e dunque subito propositivi in avanti. Nel primo quarto d’ora, toscani vicini al gol in un paio di circostanze, in particolare con Carletti costantemente in agguato e Gori bravo ad opporsi in una occasione sul diagonale velenoso del centravanti. Rossoneri che invece non sembrano interpretare al meglio lo spirito della sfida e faticano a conservare il possesso palla. Ritmi che rimangono elevati per tutto il corso della frazione, con Alessandro protagonista alla mezz’ora di una grande iniziativa: destro a giro da sinistra, pallone ad un palmo dal palo. Ci prova anche Musetti sul cross di Calandra da destra, ma anche il suo colpo di testa si perde sul fondo. Piscitella e Carletti sono però pericoli autentici e un buon primo tempo si chiude sul punteggio di 0-0 anche grazie al clamoroso errore da due passi di Seminara in chiusura di frazione e ai grandi interventi di Gori.

Ripresa che si apre con una nuova parata del portiere piacentino sulla punizione di Piscitella, ma poco prima del quarto d’ora, si materializza la svolta: Cavagna perde palla sulla propria trequarti innescando il contropiede toscano, chiuso alla grande dal sinistro di Ceccarelli. Un gol che non sveglia più di tanto un Pro che sì alza il proprio baricentro, ma non creerà granchè dalle parti di Alastra che, ne corso del secondo tempo, non deve ricorrere ad interventi di rilievo. Unico brivido con il solito Alessandro, il cui tiro, nel finale, si perde di pochissimo sul fondo.

Sconfitta che fa male e che mantiene in vita le speranze pratesi di aggancio alla zona play out; sabato prossimo, al Garilli, i rossoneri se la vedranno con la capolista Livorno.

PRATO-PRO PIACENZA 1-0
MARCATORE Ceccarelli al 14’ s.t.
PRATO(4-3-3)Alastra; Ghidotti, Casale, Martinelli, Seminara (dal 29’ s.t. Coccolo); Bertoli, Gargiulo, Colli; Ceccarelli (dal 42’ s.t. Orlando), Carletti (dal 42’ s.t. Akammadu), Piscitella (dal 38’ s.t. Zucchetti). (Molla, Liurni, Cistana, Guglielmelli, Rozzi, Giannini). All. Catalano
PRO PIACENZA (4-3-1-2) Gori; Calandra, Battistini, Belotti, Ricci; Cavagna (dal 19’ s.t. Barba), Aspas, La Vigna; Alessandro; Musetti, Abate (dal 33’ s.t. Frik). (Bertozzi, Belfasti, Paramatti, Starita, Messina). All. Pea
ARBITRO Simone Sozza di Seregno (Rotondale-Lattanzi)

20180310-221917.jpg

20180310-221923.jpg

20180310-221930.jpg

20180310-221936.jpg

20180310-221942.jpg

20180310-221948.jpg

20180310-221954.jpg

20180310-222001.jpg

20180310-222007.jpg

20180310-222013.jpg

20180310-222020.jpg

20180310-222025.jpg

20180310-222032.jpg

20180310-222038.jpg

20180310-222044.jpg

20180310-222051.jpg

© Copyright 2023 Editoriale Libertà