Castell'Arquato

La Mille Miglia non perde il suo fascino, Fontanella-Covelli primi tra i piacentini

26 ottobre 2020


Ben 410 auto storiche si sono sfidate, salutate da un folto pubblico in una bella mattinata di sole, nell’ultima tappa della Mille Miglia, che per la prima volta ha raggiunto Castellarquato. I vincitori sono risultati i bresciani Andrea e Roberto Vesco con una Alfa Romeo 6c 1750 ss Zagato del 1929. Un’ottima prova è stata offerta dai quattro equipaggi piacentini in gara, a partire da Gianmario Fontanella e Anna Maria Covelli, che dopo avere partecipato a bordo di una Lancia Lambda Casaro VII Serie del 1927, sono riusciti a salire sul podio. Al 40esimo posto si sono classificati Giovanni Pighi e Luigi Callegari con una Aston Martin del 1955, attorno al 50esimo Ubaldo con Paolo ed Eugenio Bordi con una Fiat 1100 Pininfarina del 1953 e verso la centesima posizione Giorgio e Annalisa Sargiani con una Porsche 356 del 1955.Per l’occasione è stata inaugurata una mostra dal titolo “Come correvano, Mille Miglia 1927-1938”, con 40 immagini, che rimarrà aperta fino al 15 novembre. Alberto Piantoni, amministratore delegato delle Mille Miglia, non ha escluso un possibile ritorno della manifestazione nei prossimi anni.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Provincia Sport

NOTIZIE CORRELATE