Premiati i giovani campioni del karate: “Portate in alto il nome di Piacenza”

03 Febbraio 2022

“Il Karate è una passione, il karate è un investimento ed è un orgoglio essere premiata dall’amministrazione comunale insieme ai miei compagni e amici” le parole di Giulia Ghilardotti, pluricampionessa italiana e vincitrice dell’argento europeo nel 2018 che – nel tardo pomeriggio di ieri – nella sala consiliare del Comune di Piacenza, è stata accolta con gli altri rappresentanti dell’associazione sportiva Karate Farnesiana Piacenza dal sindaco Patrizia Barbieri e dall’Assessore allo Sport Stefano Cavalli. Con loro, il delegato provinciale del Coni Robert Gionelli.

Oltre a Giulia, applausi e congratulazioni hanno contrassegnato la presentazione di Angelica Ghilardotti, che nel dicembre scorso ha conquistato il titolo di campionessa italiana nella categoria Fijlkam Juniores 53 kg, Maya Pilotti che nello stesso fine settimana ha ottenuto il bronzo nella categoria Juniores 48kg, Mattia Bongiorni, vice campione d’Italia nel 2021 e Martina Genovese, vice campionessa nazionale Csen cadette, vincitrice del titolo nazionale Libertas e classificata al quinto posto dei campionati italiani cadetti.

I giovani atleti, reduci da un’annata straordinaria hanno ricevuto il plauso del Primo cittadino: “lo sport ha segnato la ripartenza della nostra società e voi siete un esempio perfetto di dedizione e di eccellenza”. Della stessa idea l’Assessore Cavalli che ha ringraziato i ragazzi per aver “portato in alto il nome di Piacenza”. Ad accompagnare gli atleti, i tecnici Pier Paolo Cagnoni e Giorgio Livelli, insieme al presidente Gian Luigi Boselli che si è detto “emozionato” per i traguardi raggiunti dai suoi ragazzi.

“Importante dare merito a questi ragazzi per i sacrifici che fanno quotidianamente” ha sottolineato Boselli. La giovane campionessa Giulia ha invece affermato di essere concentrata verso i prossimi obiettivi: “Il prossimo mese ci saranno i campionati italiani under21, arrivare a medaglia vorrà dire ottenere il pass per i prossimi europei di Praga. “Sarebbe un grande onore partecipare al terzo europeo della mia carriera. Un sogno, un obbiettivo che speriamo diventi realtà”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà