Basket Serie D: Podenzano parte col piede giusto, 71-70 all’ultimo secondo

01 Ottobre 2022

La storia si ripete, e come un anno fa Podenzano sbanca il parquet di Novellara (Reggio Emilia) regalandosi i primi due punti della stagione contro Nubilaria Basket, in una partita punto a punto decisa nei secondi finali da episodi.

Il calendario regala una prima di campionato suggestiva, replicando la stessa gara del campionato scorso: un anno fa fu gara facile, a sorpresa, con i gialloblu in controllo tutta la partita.

Questa gara invece ha un’altra direzione ma l’avvio è folgorante: i primi cinque minuti rasentano la perfezione, con automatismi perfetti e tiri aperti. Solo poca vena realizzativa non fanno sì che i valnuresi scappino avanti nel punteggio.

Nubilaria non si fa mettere sotto in casa, nel giro di pochi minuti recupera il pari, grazie al loro giocatore top Mariani Cerati (16-12 dopo il primo quarto per i reggiani) e sorpassa Podenzano portandosi avanti sempre di 5-6 lunghezze fino a toccare anche la doppia cifra in più di un’occasione. Grande sofferenza a rimbalzo per i gialloblu, l’assenza di Petrov (indisposto) in queste partite si fa sentire.

Podenzano è solida in difesa e vivace in attacco, manca stavolta solo un po’ di fortuna in fase realizzativa: tanti palloni sul ferro o attacchi sfumati senza rendiconto; si va all’intervallo lungo sul punteggio di 42 a 35.

L’avvio della terza frazione vede la luce per gli ospiti: un parziale di 12 a 0 fa sbiancare il coach di casa, al suo esordio dopo il cambio panchina estivo, time out obbligato e entusiasmo alle stelle per gli ospiti, che vedono Fumi e Coppeta a mettere punti e Paolo Pirolo, nonostante la febbre, a supportare da sotto canestro.

Si riaccendono le speranze, i minuti passano e si resta in vantaggio di pochi punti. Nubilaria non fa sconti, e con grande fisicità e abilità di alcune punte di diamante, mantiene il punteggio allineato e la differenza canestri molto vicina.

Come prevedibile, tutto si decide nei secondi finali. Paolo Pirolo trova una tripla veloce da assist cortissimo a tasso tecnico elevatissimo, davanti alla panchina di casa. Nubilaria tiene, ma sul ribaltamento successivo ancora Pirolo da “quasi 3”, peccato per il piede sulla riga. Si arriva 70-70 a circa 30 secondi dalla fine.

Palla Podenzano: Galli porta il palleggio, scambi, si arriva a usare tutti i 24 secondi. La soluzione finale però non è efficace e la palla sbatte sul ferro: recupera Fumi un rimbalzo offensivo, consegna a Paolo Pirolo che soverchiato da almeno 6 mani non riesce a sollevarsi ma prende il fallo.

Due tiri liberi, ansia alle stelle, ma Pirolo è giocatore esperto e nonostante gli errori dalla lunetta in precedenza, segna il primo, 71 a 70. Lancia il secondo sul ferro per non far interrompere il gioco, mentre mancano circa 6 secondi: Nubilaria prende il rimbalzo ma può solo fare qualche metro prima di tirare a casaccio sul suono della sirena.

E’ +1 per Podenzano e i primi 2 punti del campionato.

Coach Locardi: “E’ stata una bella partita, per essere la prima; due squadre aggressive, queste partite così fisiche lo scorso anno furono il nostro tallone d’Achille. Siamo stati bravi nel terzo quarto a recuperare e andare davanti. Poi punto a punto fino alle giocate di Pirolo finali. Grande solidità di squadra che ci ha permesso di spegnere le bocche da fuoco avversarie. Venerdì 7 in casa, spero di vedere ancora il grande pubblico di Podenzano, tante persone a sostenerci, vogliamo continuare su questa strada che è quella giusta, ma il cammino è lungo nonostante la prima fase del campionato sia molto breve.”

Nubilaria – Podenzano: 70 – 71
Podenzano: Pirolo 14, Fermi, Fellegara 8, Rigoni M. 6, Rigoni F. 2, Fumi 13, Galli 8, Pirolo M. 3, Bracchi 2, Alessandrini 5, Coppeta 10.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà