Provincia

Gioco d’azzardo, piacentini in “rosso” di 67 milioni di euro

14 novembre 2012

E’ in “rosso” di 67 milioni di euro il bilancio dei piacentini che amano il gioco d’azzardo lecito. A presentare i numeri in Emilia Romagna è “Sistema Gioco Italia”, la federazione della filiera dell’industria del gioco e dell’intrattenimento costituita all’interno di Confindustria. Nel 2011 in Emilia Romagna la spesa effettiva, ossia la raccolta al netto delle vincite pagate ai giocatori, è stata di 1,2 miliardi, con i pagamenti che ha superato i 4,2 miliardi. Il tutto ha consentito un gettito erariale di 599 milioni. Tra le singole province Bologna è risultata quella con la più alta spesa effettiva con 273 milioni, seguita da Modena con 219 milioni di euro e Reggio Emilia con 170 milioni. Alle loro spalle, Parma (136,2 milioni), Rimini (118,7 milioni), Forlì-Cesena (106 milioni), Ferrara (93,8 milioni), Ravenna (89,9 milioni) e Piacenza con 67 milioni. La nostra provincia si rivela dunque fanalino di coda, anche se il fenomeno del gioco patologico è in continuo aumento.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Provincia Video Gallery