Atteso da anni

Confapi Industria: firmato il rinnovo del contratto nazionale di Unimatica e Unigec

12 luglio 2018


È stato raggiunto il 9 luglio, nella sede nazionale di Confapi, l’accordo fra i rappresentanti di Unimatica e Unigec Confapi e quelli dei sindacati Cgil, Cisl e Uil per il rinnovo del CCNL di Unigec Confapi alla quale Unimatica Confapi si riferisce. L’accordo riguarda i settori grafico-editoriale, cartai-cartotecnici, informatici e servizi collegati. Alla presenza del Presidente Nazionale di Unigec Marco Tenaglia (attualmente anche Presidente della Territoriale di Varese), del Presidente Nazionale di Unimatica Paolo Landolfo, dei due Consulenti Tecnici Raimondo Giglio e Piero Baggi e del presidente di Unimatica Confapi Piacenza Antonio Castaldi in qualità di rappresentante della componente imprenditoriale, è stato sottoscritto l’accordo per il rinnovo del contratto nazionale approvato anche dalle rappresentanze sindacali di Fistel/Cisl, Slc/Cgil, Uilcom/Uil.

Il rinnovo era atteso da diversi anni, dato che il contratto è scaduto nel 2015, ma solo nel 2016 è iniziata la trattativa: “Il rinnovo non si è dimostrato per nulla facile e comodo – ha fatto notare Castaldi – si è arrivati a questo risultato grazie a numerosi incontri. Alla fine siamo arrivati a un accordo che “aiuta” l’imprenditore ma nel contempo soddisfa anche il dipendente: vengono infatti sanciti un aumento salariale pari a 55 euro, l’attivazione di flex benefits e di un welfare aziendale e il passaggio a 10 livelli di inquadramento, solo per accennare alle novità più consistenti. È un accordo, a nostro avviso, più moderno e attuale”. Proprio per illustrare le novità previste, l’intenzione di Unimatica Confapi è quella di organizzare un incontro in settembre per informare gli associati e i consulenti del lavoro sui contenuti del contratto.

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE