Cernusca di Travo

Coltivava marijuana in un boschetto: albanese finisce in manette

31 agosto 2018

Colto sul fatto mentre innaffiava tre piante di marijuana, alte tre metri ciascuna, in un boschetto dalle parti di Cernusca di Travo. Per questo è stato arrestato dai carabinieri di Rivergaro un uomo di nazionalità albanese di 31 anni che vive a Travo, pur essendo sprovvisto di permesso di soggiorno. L’accusa è di coltivazione abusiva di cannabis. Ieri, venerdì 31 agosto, è stato processato per direttissima.

Le circostanze dell’arresto sono state illustrate in aula dal maresciallo Roberto Guasco. I controlli a Cernusca sono iniziati quando, una decina di giorni fa, un cacciatore ha notato le piante e ha informato i carabinieri del suo sospetto che si trattasse di marijuana. I militari si sono appostati in zona finché non hanno visto un uomo che si dirigeva verso la piccola piantagione portando con sé una tanica d’acqua. Arrivato sul posto ha iniziato a innaffiare la canapa. Ed allora sono scattate le manette. Sembra che alla richiesta di spiegazione dei carabinieri, il 31enne abbia detto: “Volevo farci dei soldi”.

 

 

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE