Weekend da bollino rosso

Aria inquinata: 4 giorni di polveri alle stelle. Male la domenica ecologica

18 febbraio 2019

Aria da bollino rosso nel weekend a Piacenza: l’inquinamento atmosferico ha raggiunto livelli altissimi, ben al di sopra dei 50 microgrammi al metro cubo consentiti dalla legge. Le colonnine di Arpae hanno registrato quattro sforamenti consecutivi, da giovedì a domenica, che fanno quindi scattare le misure emergenziali da parte del Comune di Piacenza. Lo smog ha avuto campo libero, sostenuto dal bel tempo e dalla siccità, fenomeni che stanno caratterizzando queste giornate di febbraio.

Una situazione anomala dal punto di vista climatico, con temperature sopra la media stagionale anche di 8 gradi, e che favorisce il diffondersi delle temutissime polveri sottili. Nonostante la domenica ecologica, ieri le concentrazioni di Pm10 hanno toccato gli 86 microgrammi per metro cubo, addirittura 97 nella giornata di sabato e 80 venerdì scorso. Un’aria irrespirabile che comporta danni alla salute dei cittadini. Le previsioni meteo non fanno ben sperare in un miglioramento perché l’assenza di pioggia si protrarrà anche nelle prossime due settimane.

Da domani, martedì 19 febbraio, sino a giovedì 21 compreso, scattano quindi le misure emergenziali di contrasto all’inquinamento atmosferico, previste dal Piano regionale integrato per l’aria. Alle limitazioni al traffico già in vigore dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30, si aggiunge pertanto nelle date indicate il blocco della circolazione per i mezzi Diesel Euro 4, oltre al divieto di sosta con motore acceso per tutti i veicoli. Contestualmente, la temperatura media nelle abitazioni non potrà superare i 19°, mentre il limite massimo si assesterà a 17° negli spazi commerciali e ricreativi. Vietato anche l’utilizzo di biomasse destinate al riscaldamento domestico (in presenza di impianto alternativo), con classe energetica ed emissiva inferiore alle quattro stelle.

Guarda i dati Arpae

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE