Benzina solida

In 25 (ricchi) potranno sentirsi James Bond

22 luglio 2020 - Pier Carlo Marcoccia

Torna l’Aston Martin Db5 e ad averla potranno essere solo 25 persone. La speciale auto, modello “Goldfinger Continuation”, sarà infatti prodotta in una serie rigorosamente limitata di 25 unità, creata in collaborazione con EON productions. La numero 1 è stata terminata in queste settimane dopo circa 4.500 ore di lavorazione da parte dei migliori artigiani e ingegneri più talentuosi del Regno Unito.

Grazie a James Bond che la utilizzò nel film “Goldfinger” del 1964, la DB5 è considerata “l’auto più famosa al mondo” sinonimo di stile senza tempo e tra le auto sportive. Tra il 1963 e il 1965 ne furono costruiti meno di 900 esemplari, e il più famoso tra i primi proprietari fu proprio 007.

Acquistare una di queste 25 auto permetterà anche di entrare in un sogno. Ognuna delle 25 macchine sarà infatti dotata di una serie di accessori funzionanti (creati dal supervisore agli effetti speciali del film Bond Chris Corbould) simili proprio a quelli usati da James Bond.
All’esterno ci saranno: un sistema di erogazione fumo posteriore, un sistema di erogazione simulato di olio posteriore, targhe rotanti anteriori e posteriori (triple), mitragliatrici gemelle anteriori simulate, protezione antiproiettile posteriore, sistema di speronaggio anteriori e posteriori, slasher per pneumatici simulato, pannello del tetto del sedile passeggero rimovibile.
Nell’abitacolo, invece: la simulazione mappa del tracker dello schermo radar, il telefono integrato nella portiera del conducente, un pulsante attivatore del cambio, un vano nascosto sotto il sedile e un telecomando per attivare tutti gli accessori “bondiani”.
Sotto la linea anni Sessanta di questa nuova Aston Martin Db5 e sotto la serie di giochini da agente segreto, ci sarà tanta tecnica tradizionale. I pannelli esterni in pieno stile DB5 originale sono in alluminio e mascherano una struttura del telaio in acciaio. Il motore è un 6 cilindri in linea aspirato 4.0 da 290 Cv, accoppiato a un cambio manuale a cinque velocità. La trazione è posteriore, con un differenziale a slittamento meccanico limitato. I freni a disco servoassistiti Girling sono in acciaio. Estrema “concessione tecnica” al passato è lo sterzo a pignone e cremagliera senza servosterzo.
Tutte le 25 vetture dell’edizione Goldfinger Continuation sono verniciate “Silver Birch”, proprio come l’originale. Il prezzo è di 2,75 milioni di sterline più Iva (circa 3 milioni di euro).

PILLOLE DI BENZINA

* Grazie a 27 nuovi elementi tecnologici, la Porsche Taycan è stata giudicata il prodotto con il maggiore contenuto innovativo presente sul mercato automobilistico internazionale. 13 di questi elementi, quasi la metà del totale, sono novità assolute a livello mondiale. Lo dice il più recente Automotive Innovations Report del Cam (Centro di gestione automobilistica).

* Per questo mese di luglio, la Volkswagen estende alle sue auto usate Care for you, l’offerta basata sulla formula finanziaria Progetto valore Volkswagen (Pvv) che include il rimborso delle prime tre rate, la manutenzione ordinaria e l’assicurazione a tutela della salute per tutta la durata del contratto. Con questa iniziativa, i vantaggi finora riservati al nuovo vengono estesi anche all’usato recente della Marca. Per esempio, è possibile avere una Golf 7 1.6 Tdi 115 CV Business del 2019 che ha percorso circa 27.000 km con un anticipo di 4.580 Euro e 35 rate da 129 euro al mese (Tan 5,99%, Taeg 7,46%).

* La nuova Lexus LC Coupé propone il colore “Structural Blu”, che sfutta le rifrazioni della luce. La vernice è realizzata con un pigmento contenente microparticelle che riproducono il fenomeno di riflessione della luce che si trova nel mondo naturale. Il blu è incredibilmente intenso, ma spostando lo sguardo verso un angolo, la tonalità diventa sensibilmente più scura. Il processo di verniciatura è così complesso che si possono verniciare solo tre auto al giorno e la produzione è stata limitata a soli 300 esemplari

* Tucano Ubano, marchio di abbigliamento sportivo guidato dal piacentino Sgorbati, propone “Rina”, la mascherina estiva secondo le norme del distanziamento sociale. Zebra, City grey e TU graphic black: tre grafiche moderne e fashion proposte per motociclisti e ciclisti. Rina è un dispositivo filtrante per uso individuale con il 95% di filtraggio d’aria in entrambi i sensi; è utilizzabile esclusivamente per coprire naso e bocca a fini igienico–ambientali e a scopo precauzionale per la collettività. Tre gli strati costruttivi: il primo strato interno è in viscosa, il che la rende fresca e molto confortevole a contatto con la pelle; lo strato intermedio è composto dalla membrana filtrante rigenerante; il terzo strato esterno è in poliestere elasticizzato per un miglior fitting. Costa 14,90 euro, in una confezione da due pezzi.

categorie: Benzina solida

ARTICOLI CORRELATI