Piacenza

Tuck&Patti, partenza tra gli applausi per “Summertime in Jazz”

30 giugno 2014

20140630-224559-81959117.jpg

Estroso virtuosismo, ma soprattutto manciate di carisma e infinita dolcezza. Su questi binari si è giocato il concerto di Tuck & Patti nel cortile di Palazzo Rota Pisaroni. Splendida, emozionante partenza per la nuova rassegna di concerti estiva targata Piacenza Jazz Club: ad accendere “Summertime in Jazz”, tra gli applausi di un pubblico delle grandi occasioni, è stata la personalissima e accorata miscela di Jazz, R&B e Soul elargita generosamente dalla storica coppia americana, insieme sul palco e nella vita da più di trent’anni. Un calore unico, quello sprigionato dalla tessitura creata dai loro due mirabili strumenti, la chitarra di Tuck Andress e la voce di Patti Cathcart, bianco e timido lui, quanto nera ed estroversa lei. La scaletta, un’ampia retrospettiva del loro bellissimo repertorio, dalla celeberrima “Time after time” di Cindy Lauper, che li consegnò alla celebrità con l’album di debutto “Tears of joy” del 1988, a Jimi Hendrix, Stevie Wonder, Joni Mitchell e Laura Nyro, passando per il rustico blues di Lenoir, popolari standard jazz come “My Romance” e “Better than anything” e incursioni nell’ultimo album “I remember you”, 2008, tributo a Ella Fitzgerald e Joe Pass.
Prossimo appuntamento, giovedì 17 luglio all’Antico Borgo di Vigoleno con il Max De Aloe Quartet in “Lirico Incanto”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Foto Gallery Piacenza

NOTIZIE CORRELATE