Lpr Volley, applausi ma niente punti: la corazzata Lube passa al Palabanca

17 Gennaio 2016

IMG_4079.JPG

Non è sufficiente una buona e volitiva Lpr per riuscire a fermare la marcia di una Lube che, al Palabanca, fa scena muta soltanto nel primo set. I biancorossi partono infatti alla grande, conquistando il primo parziale e illudendo tutti circa un possibile miracolo che però non si concretizzerà. Nei restanti periodi infatti, i marchigiani alzano i ritmi e tornano spietati nel fondamentale del muro. Solo nel finale di terzo set però, la gara diviene a senso unico. Fei, con 24 punti, è il top scorer del match, mentre in casa Piacenza, sugli scudi Perrin autore di 18 punti. Juantorena e compagni conquistano così un 3-1 più sudato del previsto e proseguono nel loro inseguimento alla capolista Modena, ora ad un solo punto dopo il faticoso successo per 3-2 dei canarini su Verona.

LPR VOLLEY-LUBE CIVITANOVA 1-3
(25-22; 23-25; 22-25; 17-25)


Notizia delle 11.47

La lunga sosta è già un ricordo, si riaccendono i motori nel massimo campionato nazionale di volley maschile. L’inizio della Lpr Volley non è certo dei più semplici: alle 18, al Palabanca arriva infatti la seconda della classe, la Lube Civitanova che punta senza mezzi termini ad un Grande Slam in ambito nazionale, ma non solo. Dunque, sulla carta un impegno proibitivo per i biancorossi che saranno privi del libero Loris Manià, operato nei giorni scorsi alla spalla.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà