Piacenza

Letta chiuderà la campagna di Bersani a Piacenza. Ancora polemiche sulle regole

29 novembre 2012

Sarà il vicesegretario nazionale del Pd Enrico Letta, atteso sabato 1 dicembre alla Volta del Vescovo alle 19 per un aperitivo aperto a tutti i sostenitori di Pierluigi Bersani, a chiudere la campagna del comitato “Piacenza per Bersani”.

Il coordinatore provinciale del comitato, Marco Carini, sottolinea “il grande risultato ottenuto da Pierluigi Bersani a Piacenza e in provincia dove sono stati fondati ben 71 comitati a suo sostegno: il suo consenso ha superato ampiamente la media nazionale e anche quella regionale. Con il 50,3 per cento guadagnato, il segretario del Pd sarebbe già vincitore al primo turno delle primarie: segno che i piacentini considerano il loro illustre concittadino la figura più adatta a ricoprire la carica di premier del nostro paese, alla guida del centrosinistra. Ai 9200 piacentini che hanno assegnato a Bersani una vittoria netta e marcata va il ringraziamento del comitato, ma anche l’invito a confermare il loro orientamento in occasione del ballottaggio di domenica prossima”.

“A questo proposito voglio ricordare – afferma Carini – che le regole stabilite dal comitato organizzatore delle primarie e condivise all’unanimità da tutti i candidati non possono essere cambiate in corsa e le polemiche a cui ci tocca assistere in questi giorni assomigliano molto a quelle del malato con la febbre che se la prende con il termometro. Al secondo turno potranno essere ammessi solo in via eccezionale i cittadini che non si sono registrati nei 21 giorni già a disposizione. Questi devono dimostrare di non essere riusciti a registrarsi per impedimenti oggettivi e le loro richieste saranno vagliate dal comitato provinciale composto dai rappresentanti di tutti i partiti”.

“Noi vogliamo che le primarie siano una festa della democrazia – conclude Carini – la cura del popolo contro tutti i populismi, per questo invitiamo tutti alla nostra iniziativa di chiusura di sabato con Enrico Letta”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE