Piacenza

“Ridateci la merendina”, gruppo Fb contro la decisione Comune

15 settembre 2014

foto (3)

Il primo giorno di scuola ha anche significato l’addio alla merendina pomeridiana per i bimbi che frequentano le scuole materne di Piacenza. Una decisione, quella del Comune, che ha scatenato mal di pancia nel centrosinistra e le dure polemiche del centrodestra. I consiglieri comunali Massimo Polledri (Lega nord) e Tommaso Foti (Fratelli d’Italia-An) hanno presentato una mozione in cui chiedono che venga revocata questa decisione, finalizzata secondo l’amministrazione a contenere i costi e ridurre gli sprechi di cibo, superiori al 50 per cento nello spuntino post sonnellino. “E’ particolarmente odiosa una prima azione di rimodulazione della spesa comunale a carico dei minori e dei loro diritti fondamentali – affermano Polledri e Foti – e inesistente il nesso logico tra “riduzione degli sprechi” responsabile di mala gestione con la sospensione del servizio in toto”.

Su Facebook è nato anche un gruppo, “Ridateci la merendina”, che ha già raccolto 140 iscritti in pochi giorni. Proprio Polledri venerdì in commissione aveva ironicamente distribuito alcune crostatine nel corso della commissione Servizi sociali.

La mozione di Polledri e Foti

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE