Piacenza

I reggiani di Cns vincono il maxi appalto per la gestione degli sportelli Quic

5 dicembre 2014

sportello quic

Tablet per navigare in internet, questionari per verificare il gradimento dei cittadini e il mantenimento dei 15 dipendenti attualmente impiegati nei Quic e nei servizi di informazione al cittadino. Sono queste le principali novità presenti nell’offerta presentata dal consorzio Cns di Reggio Emilia in risposta al maxi bando da tre milioni di euro per la gestione per i prossimi 5 anni dei servizi di informazione e relazione con i cittadini (gli sportelli Quic in particolare) e di alcuni servizi di sala e portineria del Comune di Piacenza.

Le buste con le offerte economiche giunte al Comune sono state aperte ieri: Cns ha offerto un ribasso del 7% su base d’asta, mentre l’altra partecipante, la Biblos di Pescara, solo lo 0,18%. Tradotto in cifre significa che Cns propone un importo di 461mila euro rispetto alla base d’asta di 495,900 euro (iva esclusa), mentre Biblos propone un risparmio di 900 euro. In più Cns ha ottenuto il massimo del punteggio (80/80) per quanto riguarda la parte dell’offerta qualitativa contro i 37 punti ottenuti da Biblos. Al consorzio reggiano, quindi, è andata l’aggiudicazione provvisoria, che diventerà definitiva una volta effettuate tutte le verifiche di legge.

gara sportelli quic

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE