Leonardi a “Nel Mirino”: “Quando le famiglie stavano sei ore al cinema”

06 Febbraio 2016

bracchi leonardi

Il signore dei cinema a “Nel Mirino”. Giancarlo Leonardi, 84 anni, porta ancora avanti la dinastia di famiglia, che creò con il nonno Oreste le prime sale cinematografiche a Piacenza addirittura nel 1906. Si è raccontato grazie all’intervista del direttore Nicoletta Bracchi nel programma in onda su Telelibertà ogni venerdì alle 21.

Dagli aneddoti del Primo Dopoguerra, sino alla rinascita del Paese dopo la Seconda guerra mondiale, “quando le famiglie piacentine, dopo aver risparmiato per tutta la settimana, alla domenica spegnevano la stufa e stavano da noi dalle 14 alle 20, portandosi merenda e cena, rivedendo più volte lo stesso film”.

Una storia dei cinematografi, “passati dalle bobine con pellicole lunghe 1.600 metri per una sola ora di film sino al digitale, comodo ma con meno fascino”, ma anche della nostra società. “Ad esempio – ha detto Leonardi, affiancato oggi dai figli nella sua attività – dietro al successo tra i giovani dei matinée domenicali c’era il fatto che potessero fumare al buio, senza essere visti dai genitori. Ultimamente ho notato la presenza di molte donne: mi sono fatto l’idea che sia colpa del troppo calcio in televisione, quindi “scappano” da casa e dai mariti che guardano le partite”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà