In Sant'Ilario

Piacenza Capitale della cultura 2020, Polledri: “Creiamo una road map”

28 ottobre 2017


Il Po, tra i simboli della città, si candida per ospitare iniziative enogastronomiche con chef del calibro di Carlo Cracco e Massimo Bottura. In programma c’è anche un grande festival dei giovani: 20mila ragazzi si raduneranno nel mese di maggio 2020 alla caserma Lusignani per un evento dedicato alla creatività. Intanto i Musei civici di Palazzo Farnese, Galleria Ricci Oddi, Galleria Alberoni sono pronte ad unire le forze per mettere insieme i propri gioielli: Ecce Homo, Fegato etrusco, Tondo di Botticelli, lettere di Verdi, opere di Boccioni in un’esposizione unica. Sono solo alcuni dei progetti contenuti nel dossier di 60 pagine presentato alla città questa mattina, 28 ottobre, in Sant’Ilario, per la candidatura di Piacenza a Capitale italiana della cultura 2020.

L’incontro è stato moderato dal direttore di Telelibertà e Liberta.it Nicoletta Bracchi.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Piacenza

NOTIZIE CORRELATE