Dopo il successo, gran finale: “salita al Pordenone” durante i Venerdì Piacentini

15 Luglio 2018

20180715-090248.jpg

Nella Basilica di Santa Maria di Campagna, a cento ripidi scalini da terra, in questi mesi i visitatori sono arrivati quasi a toccare il cielo. Almeno idealmente, sotto gli affreschi armoniosi di Giovanni Antonio de’ Sacchis detto il Pordenone. Dopo oltre quattro mesi d’apertura, una proroga di cinque settimane, ottantadue manifestazioni collaterali e un numero complessivo di visitatori che va decisamente oltre ogni più rosea aspettativa, oggi alle 18 la “Salita al Pordenone” organizzata dalla Banca di Piacenza verrà salutata con un evento di chiusura – allietato da intermezzi di musica classica e sinfonica – nei chiostri del Convento dei Frati minori. La “Salita al Pordenone” rimarrà eccezionalmente aperta ancora per due serate: il 20 e il 27 luglio, in occasione dei “Venerdì piacentini”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà