Dal 4 novembre al 4 dicembre

I muri tra ieri e oggi: in Fondazione un ciclo di incontri

25 ottobre 2019

Sono passati 30 anni dal crollo del muro di Berlino, eppure ad oggi persistono ancora profonde divisioni. Partendo da questa riflessione dal 4 novembre al 4 dicembre, la Fondazione di Piacenza e Vigevano organizza un ciclo di eventi “L’età dei Muri”. L’idea di promuovere questo evento è partita dal presidente del centro culturale Italo-Tedesco di Piacenza Milena Tibaldi Montenz. Nell’arco della storia, l’elenco dei muri è lunghissimo e non risparmia il nostro paese: negli anni ’30, infatti, fu eretto dall’Italia un muro di filo spinato tra Libia ed Egitto, per impedire la fuga ai ribelli libici.

Il fine dell’iniziativa è quello di affrontare questo tema nella contemporaneità, dove, nonostante la comunicazione appaia così potente da attraversare i muri, si assiste sempre di più ad una “distruzione di ponti e innalzamento di muri”, come sottolineato dal presidente della Fondazione Massimo Toscani. Il primo degli appuntamenti è previsto lunedì 4 novembre con “Cronache del muro”, uno storytelling teatrale di Ezio Mauro ai Filodrammatici. A seguire sabato 9 novembre, in Auditorium, un incontro con il giornalista Antonio Polito dal titolo “Il muro che cadde due volte”, introdotto da Giangiacomo Schiavi. Nell’occasione si terrà l’inaugurazione della mostra “Exstasi”, dedicata alle immagini del fotografo Carlo Orsi (presente all’evento), scatti realizzati durante la caduta del muro e allestita presso lo Spazio Espositivo di Palazzo Rota Pisaroni.

Penultimo  appuntamento martedì 26 novembre all’ Auditorium: ospite il filosofo e germanista Angelo Bolaffi, sul tema “Germania e Europa trent’anni dopo”. Infine, mercoledì 4 dicembre sarà presente lo storico e scrittore Carlo Greppi, che in Auditorium della Fondazione parlerà proprio sul tema “L’età dei muri”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli Piacenza

NOTIZIE CORRELATE