Inps, certificazione unica 2020: le alternative allo sportello fisico

27 Aprile 2020

L’emergenza Covid-19, che sta obbligando a casa milioni di italiani, ha fatto sì che numerosi enti pubblici riorganizzassero le procedure per fornire ai cittadini i propri servizi in forma telematica. Tra questi c’è anche l’Inps, che ha predisposto varie alternative allo sportello fisico per l’acquisizione della Certificazione Unica 2020. Eccole:

• il portale istituzionale accedendo al servizio dedicato con il proprio PIN o SPID, CNS e CIE. Il servizio consente di visualizzare, scaricare e stampare il modello della CU 2020, necessario per la presentazione della dichiarazione dei redditi. I pensionati possono utilizzare anche il servizio Cedolino della pensione;
• l’app INPS Mobile da smartphone o tablet, disponibile per dispositivi Android e Apple iOS, accedendo con il proprio PIN o SPID;
• il numero verde dedicato 800 434 320, sia da rete fissa che mobile, servizio con risponditore automatico, per richiedere la Certificazione Unica che sarà inviata al domicilio di residenza;
• il servizio di richiesta della CU in formato elettronico all’indirizzo [email protected] per i soggetti titolari di PEC e il servizio di richiesta di spedizione al proprio domicilio della CU all’indirizzo [email protected] per i soggetti titolari di mail ordinaria;
• il Contact Center INPS al numero verde 803 164 da rete fissa o 06 164 164 da rete mobile (con costi varabili in base al piano tariffario applicato dal gestore telefonico del chiamante), servizio con operatore, per richiedere la Certificazione Unica che sarà inviata al domicilio di residenza;
• per i pensionati residenti all’estero sono attivi i seguenti numeri telefonici: • (+39) 06 59058000 – (+39) 06 59053132, attivi 24 ore al giorno compresi i festivi, con servizio di risposta automatica;
• (+39) 06 164164 (abilitato alle chiamate da rete mobile), servizio con operatore attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 (ora italiana) e il sabato dalle 8 alle 14 (ora italiana).
I cittadini di oltre 75 anni titolari di indennità di accompagnamento, speciale o di comunicazione, possono usufruire del servizio “Sportello Mobile” che prevede l’invio di un’apposita comunicazione, con i recapiti telefonici di un operatore della sede territorialmente competente, per richiedere la spedizione della Certificazione Unica al proprio domicilio.

La Certificazione Unica può essere richiesta anche da persona delegata o dagli eredi del titolare deceduto. Nel primo caso, oltre alla delega che autorizza l’INPS al rilascio della certificazione, sono necessarie le copie dei documenti di riconoscimento dell’interessato e del delegato. L’erede deve, invece, presentare una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà e copia del proprio documento di riconoscimento.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà