Ugl metalmeccanici

Presidio in prefettura: “Blocco dei licenziamenti e ammortizzatori sociali”

26 giugno 2020

Nella giornata di oggi, venerdi 26 giugno, di fronte al liceo Respighi di Piacenza si è tenuto un presidio con volantinaggio indetto dal segretariato provinciale di Ugl Metalmeccanici, in concomitanza con analoghe iniziative in tutte le province italiane per sensibilizzare governo e opinione pubblica sui problemi che attanagliano il mondo del lavoro.

Durante la manifestazione una delegazione è stata ricevuta dal prefetto, Maurizio Falco, a cui è stato consegnato un documento fatto pervenire a tutte le prefetture d’Italia.

“In previsione della imminente e futura convivenza con il virus Covid-19 – si legge nella nota – riteniamo indispensabile un’azione sugli ammortizzatori sociali al fine di salvaguardare i posti di lavoro attraverso una più spedita erogazione degli stessi da parte dell’ente previdenziale. Per ugual periodo invochiamo il blocco dei licenziamenti che si riveleranno altresì inevitabili se non si dovesse intervenire tempestivamente sulle politiche di sviluppo dei settori produttivi strategici. Chiediamo inoltre un prolungamento del periodo di godimento dell’assegno di disoccupazione per tutti quei lavoratori il cui trattamento Naspi è in scadenza, posto che per loro diventerebbe complicato trovare
una nuova occupazione nel breve termine”.

Hanno fatto visita al presidio i consiglieri regionali Matteo Rancan della Lega e Giancarlo Tagliaferri di Fratelli d’Italia, che hanno manifestato la loro solidarietà e assicurato un impegno concreto per la categoria dei metalmeccanici. Hanno presenziato anche l’onorevole Elena Murelli (Lega), componente della commissione lavoro, e il senatore Pietro Pisani (Lega), facente parte della commissione attività produttive.

LA NOTA DI UGL METALMECCANICI

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE