Via Campo Sportivo Vecchio

Sul tetto con i Blugrana: il rock per celebrare la città ferita

12 luglio 2020


Il rock si inchina a Piacenza, la omaggia, celebra gli operatori sanitari che sono stati impegnati nell’emergenza. L’iniziativa è del gruppo piacentino Blugrana che si è esibito sul tetto di un palazzo di via Campo Sportivo Vecchio nella serata di domenica 12 luglio. Le note screziate e le “good vibrations” degli spartiti ad infarcire un concerto in diretta dall’undicesimo piano, in connessione con la comunità. Sotto al piano terra, in strada, una manciata di amici, appassionati e curiosi, desiderosi di riprendersi il futuro e godersi la magia del live anche se a debita distanza. I Blugrana sono Matteo Cavanna, chitarrista, Marcello Mautone, voce, Biagio Serio, batteria, e Marco Marzaroli al basso. “E’ stato – hanno detto in coro i quattro ragazzi dopo un’ora di esibizione – il nostro ringraziamento a tutti i piacentini, abbiamo pensato che lo sguardo potesse idealmente raggiungere e posarsi sull’Ospedale ma anche su tutta la nostra meravigliosa città. Un abbraccio liberatorio”. In scaletta alcuni brani dell’ultimo album “Salvami”alcune cover eccellenti ( “Il sangue di Giuda” targata Afterhours, “Aerials” dei System of a Down, “Ovunque” dei Verdena). In apertura “Ora sei…cosa sei”, poi “Stoner”, “Bellissimo”, “Mi hanno detto”, “Vivido”, “Attimo”, chiusura con “Verità”, l’ultimo singolo lanciato dalla band.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Piacenza

NOTIZIE CORRELATE