Galleria d'arte

Ricci Oddi, 250mila euro dalla Regione. Ferrari: “Klimt entro fine anno”

31 agosto 2020

Finanziamenti in arrivo per la Ricci Oddi, e Klimt esposto entro la fine dell’anno. Sono le due novità importanti che riguardano la galleria d’arte di via San Siro.

Ammonta infatti a 250mila euro lo stanziamento della Regione per la Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi. L’annuncio è arrivato dall’assessore regionale Mauro Felicori, in visita a Piacenza sabato scorso, il quale ha avuto parole particolarmente positive, definendola “Una collezione e un’architettura davvero importante, come ancor più importante sarà la mostra per il ritorno del Klimt”. Un investimento che va ad aggiungersi ai 500mila messi sul tavolo dall’amministrazione comunale per il raffrescamento delle sale, oltre a 50mila euro per interventi di manutenzione.

E a proposito del ritratto di Signora l’impegno della galleria, nelle parole del suo presidente Massimo Ferrari, è quello di esporlo entro la fine l’anno, perché, dice, “la città merita di rivederlo, condividendo questo evento con chiunque verrà ad ammirarlo, dall’Italia o dall’estero”.

Ferrari si è espresso anche sulla polemica innescata dalle affermazioni di Vittorio Sgarbi – che denunciava un immobilismo da parte delle istituzioni piacentine e tempi troppo lunghi, con “il quadro che fa la muffa nel caveau” – respingendo le accuse definendole sterili. “La “Signora” tornerà presto in pubblico – spiega il presidente – ma prima bisogna osservare alcuni passaggi tecnici ineludibili”.

Ed è proprio sulla tela del pittore austriaco che si concentrano le aspettative di rilancio post lockdown, dopo la timida ripresa dopo la riapertura di maggio, con visitatori prevalentemente locali e regionali. Oltre alla possibilità di utilizzare spazi e cultura artistica della galleria per eventi pubblici promossi da istituzioni ed aziende private piacentine, in un’ottica di sinergia imprenditoriale.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Piacenza

NOTIZIE CORRELATE