Dati provinciali

Pandemia e crisi economica, in nove mesi perse 245 imprese: 107 agricole e 94 nel commercio

13 gennaio 2021


Alla fine di settembre 2020 le imprese attive iscritte alla Camera di Commercio di Piacenza risultavano 25.822, in calo di 245 unità rispetto alla stessa data dell’anno precedente.
Il saldo negativo è destinato a peggiorare con l’ultimo trimestre caratterizzato dalla seconda ondata della pandemia. Il tributo più alto è stato pagato dall’agricoltura con 107 imprese in meno e dal commercio che segna 94 cancellazioni dal registro. Seguono le costruzioni (-33) e il settore dei trasporti e magazzinaggio (-28). Sono 11 le attività di alloggio e ristorazione che hanno chiuso i battenti nei primi nove mesi dell’anno scorso.
“Ci aspettiamo un ulteriore calo con i dati dell’ultimo trimestre purtroppo – commenta Raffaele Chiappa, presidente Unione Commercianti Piacenza – e anche l’avvio di quest’anno sarà negativo. Auspichiamo un cambio di rotta nei provvedimenti ma finché non sarà cessata l’emergenza sanitaria servono risarcimenti più concreti perché abbiamo constatato che quelli arrivati finora non bastano”
Segnano un aumento attività finanziarie e assicurative (+21), noleggio e servizi alle imprese (+15).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE