Il “Lato B” di Ambra Lo Faro: ingegnere, musicista, youtuber e organizzatrice

29 Marzo 2021

“Una missione” dice Ambra Lo Faro a proposito degli sforzi che profonde online per “aiutare l’ascoltatore a sviluppare maggior spirito critico e consapevolezza”. Un’attività che ormai da diversi mesi impegna la giovane artista piacentina, per metà ingegnere e per metà cantante, polistrumentista e performer di talento. Con un crescente seguito sui social e in particolare sul suo più recente canale ufficiale YouTube “Lato B”, un “brand” che Lo Faro s’è inventata per reagire positivamente e attivamente alla pandemia, mettendo utilmente a frutto il perdurare della clausura cui siamo obbligati.

“Ciò che diamo in pasto ai nostri occhi e alle nostre orecchie ci segna e lavora nell’inconscio, contribuisce a determinare non solo il mercato, ma anche il nostro modo di vivere e di pensare”. Per questo propone video divulgativi in cui offre chiavi di lettura musicali, simpatiche puntate dedicate all’analisi dei testi ma anche e soprattutto interviste. Dalla cantante jazz americana Jane Monheit a Franco Oppini. E non si parla solo di musica, ma anche di arti e spettacolo a 360 gradi. “Vi anticipo che nella prossima puntata avrò ospite Ada Alberti, l’astrologa di “Pomeriggio5” dice Lo Faro.

Che, nel frattempo, produce musica preparandosi all’estate nel suo studio di registrazione a Rivergaro e annuncia la nascita della sua associazione Music Glass: “siamo al lavoro su eventi multisensoriali che uniscano valorizzazione delle eccellenze del territorio a musica di altissima qualità”. Se tutto andrà per il verso giusto, specialmente sul fronte Covid, è ipotizzabile un debutto in estate.

IL SERVIZIO DI PIETRO CORVI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà