Ormai pronta la “torre del freddo” di Fiorenzuola: sarà operativa da luglio

06 Maggio 2022

È alta 41 metri e la sua temperatura sarà costantemente 23 gradi sotto lo zero.
È ormai pronta la “High Bay” realizzata alla Barabasca di Fiorenzuola della NewCold, multinazionale olandese specializzata nella logistica del cibo congelato, al centro nei mesi scorsi di polemiche per il possibile impatto ambientale dell’insediamento.
Un investimento di oltre 60 milioni di euro, con oltre 100, tra tecnici e operai, al lavoro.
La piattaforma logistica dovrebbe entrare pienamente in funzione
da luglio, con l’arrivo dei camion carichi di alimenti surgelati.
Ci vorrà infatti un mese per raffreddare il magazzino: la temperatura verrà abbassata di un grado e mezzo al giorno, per non avere alcun impatto sul cemento. Progressivamente si raggiungeranno i -23 gradi. Da giugno nella torre del freddo non entrerà più nessuno, se non i manutentori. Non occorreranno operai perché l’intera movimentazione delle merci sarà automatizzata: nelle 75mila celle frigorifere i pallet carichi di merce arriveranno grazie a 8 ascensori automatici.

TUTTI I DETTAGLI CON DONATA MENEGHELLI SU LIBERTÀ

© Copyright 2022 Editoriale Libertà