Castelsangiovanni

“Licenziamento ingiustificato”: giudice del lavoro reintegra lavoratrice di Amazon

1 dicembre 2017

Una lavoratrice licenziata da Amazon nel marzo scorso è stata reintegrata a seguito della sentenza del giudice del lavoro Paola Di Rienzo del Tribunale di Milano. Lo rende noto la Filcams-Cgil, a cui la 47enne si era rivolta.
“Era una sentenza molto attesa dentro e fuori i cancelli dell’hub di Amazon a Castelsangiovanni – commenta il sindacato – ma la difficile vertenza dei lavoratori, passata dallo sciopero del Black Friday, non ha nulla (o quasi) a che vedere con la sentenza pronunciata il 29 novembre. Sessanta sono i giorni che la giudice si è presa per depositare le motivazioni della decisione, ma da subito ha disposto l’annullamento del licenziamento, la reintegra nel proprio posto di lavoro e il pagamento delle spese legali, oltre alle mensilità arretrate di stipendio che Amazon dovrà corrispondere alla lavoratrice”.

La donna era assistita dalla Filcams-Cgil di Piacenza e sostenuta in giudizio attraverso l’avvocato Boris Infantino del Foro di Piacenza. “Questa madre-lavoratrice – afferma Fiorenzo Molinari della Filcams-Cgil Piacenza – era arrivata qui in lacrime: è un bel segnale che, alla fine, siamo riusciti a battere l’uomo più ricco del mondo, Jeff Bezos, in tribunale”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE