Castel San Giovanni

Emergenza sicurezza mobilità, bus navetta pagati dalle aziende della logistica

14 novembre 2019

Dal primo di gennaio saranno gli operatori della logistica a pagare il servizio di bus navetta per i loro lavoratori. Provvederanno anche a comunicarne corse e orari fin dal momento dell’assunzione, mentre per chi è già assunto da ora in avanti in busta paga verrà inserito un volantino con gli estremi del servizio.

Sono queste alcune delle novità emerse mercoledì 13 novembre, durante la riunione convocata in comune a Castel San Giovanni con gli operatori della logistica. La riunione era già stata convocata giorni fa, in vista del rinnovo della convenzione per il bus navetta (scaduta lo scorso agosto), ma alla luce di quanto successo a Romina Silvana Tagni, la questione, che riguarda i percorsi sicuri dei lavoratori verso il polo logistico, ha assunto toni emergenziali. Non a caso i risultati della riunione, presenti il sindaco Lucia Fontana e il consigliere Giovanni Cattanei (ex vicesindaco con delega allo sviluppo urbano ai tempi in cui venne siglata per la prima volta la convenzione per il bus navetta), verranno comunicati domani, venerdì 15 novembre, al prefetto durante il tavolo per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato alle 9.30 in prefettura.

I DETTAGLI SU LIBERTA’

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE