Lavoratrici protette, agevolazioni dalla logistica. Firmato un accordo apripista

09 Marzo 2021

Filctem Cgil e Filt Cgil hanno siglato un accordo apripista, perché unico nel suo genere, con G.F.B S.r.l, e la cooperativa Megaride entrambe presenti nella logistica di Castel San Giovanni e entrambe caratterizzate da una forte prevalenza di manodopera femminile. “Le lavoratrici dipendenti di qualsiasi natura contrattuale – recita il testo del documento -, inserite nei percorsi di protezione relativi alla violenza di genere, possono avvalersi di un ulteriore periodo di 30 giorni retribuiti dall’azienda, che va ad aggiungersi ai 90 giorni previsti dall’accordo nazionale”. Le due aziende riconoscono cioè a loro carico altri 30 giorni di “permesso” (da spendere entro tre anni) per quelle lavoratrici che sono inserite in percorsi di protezione. In aggiunta il patto prevede anche che “l’azienda provvederà – si legge sempre nel testo dell’accordo – ad agevolare la richiesta di trasferimento in altro sito”. La donna potrà cioè chiedere di essere trasferita in un altro luogo di lavoro senza che il suo trattamento economico e il suo inquadramento cambino.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà