Borgonovo, 160mila euro per la cucina e mensa scolastica. Altri 80mila per arredi

06 Novembre 2022

Dopo cinque anni Borgonovo ricomincia ad essere “padrone” delle proprie risorse. Un terzo dei 900mila euro accumulati fino ad oggi in cassa, senza poterli usare perché così voleva la manovra super rigorista imposta nel 2016 per salvare l’ente pubblico dal dissesto, sarà speso per interventi ritenuti prioritari. Una somma pari a 160mila euro di cosiddetto avanzo di amministrazione servirà per rivedere il progetto della cucina a servizio della nuova mensa scolastica. Altri 80mila euro serviranno per arredi e attrezzature per cucina e mensa, mentre 88mila euro saranno usati per demolire l’asilo nido. Al suo posto, ricordiamo, con un finanziamento di 2 milioni e 400mila euro ne verrà costruito uno nuovo. Se ne è discusso durante l’ultima seduta del consiglio comunale, in occasione della quale polemiche si sono levate attorno all’adeguamento delle indennità spettanti al sindaco, e presidente della Provincia, Monica Patelli.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà