Val Trebbia

Valtrebbia, comuni pronti a unirsi. Expo: legame stretto con Genova

19 ottobre 2013

Ad Ottone si è parlato della nuova geografia dei comuni del Piacentino e del rischio che si creino rallentamenti burocratici nell’iter di passaggio dai singoli municipi alle nuove aree più vaste: nel centro polifunzionale del comune, sindaci, parlamentari e amministratori, sia della nostra provincia sia di quella genovese (con la quale Piacenza ha aperto sul tavolo molte questioni, dall’acqua della Valtrebbia alla statale 45, fino ai rapporti con il porto di Genova per la logistica), si sono incontrati per partecipare al terzo Forum dell’alta Valtrebbia, quest’anno convocato con la ‘regia’ dei comuni di Ottone e Gorreto sul tema “Le unioni dei Comuni, una sfida per il domani”. La Valtrebbia, oltre al processo di unione, ha già fatto richiesta alla Regione Emilia-Romagna perché valuti l’ipotesi di una vera e propria fusione tra Cerignale, Cortebrugnatella, Zerba e Ottone e tra Coli e Bobbio, entrambe le macroaggregazioni destinate a fondersi in un’unica grande realtà.

I NUOVI MACRO-COMUNI – A Piacenza gli ambiti individuati dalla legge regionale 21/2012 in materia di riordino territoriale sono: bassa Valdarda (Alseno, Cadeo, Fiorenzuola, Pontenure), Valdarda Fiume Po (Besenzone, Caorso, Castelvetro, Cortemaggiore, Monticelli, San Pietro in Cerro, Villanova), alta Valdarda (Castellarquato, Lugagnano, Morfasso, Vernasca), Valnure e Valchero (Carpaneto, Gropparello, Podenzano, San Giorgio, Vigolzone), Valtidone (Borgonovo, Castelsangiovanni, Nibbiano, Pecorara, Pianello, Ziano, Caminata), Appennino piacentino (Bobbio, Cerignale, Coli, Cortebrugnatella, Ottone, Piozzano, Travo, Zerba), Valtrebbia (Agazzano, Calendasco, Gazzola, Gossolengo, Gragnano, Rivergaro, Rottofreno, Sarmato), alta Valnure (Farini, Ferriere, Bettola, Pontedellolio).

PIACENZA E GENOVA PER EXPO 2015. E all’interno del Forum un appello è stato lanciato anche dai genovesi perché il prima possibile la strada statale 45 venga riqualificata per consentire una viabilità turistica migliore dal Genovese al Milanese, passando per la Valtrebbia, in vista di Expo 2015.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Val Trebbia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE