Piacenza

Expo 2015, Piacenza lascia la sua piazzetta. La Zolla resta a Milano

27 giugno 2016

Piazzetta Piacenza

Piazzetta Piacenza resterà a Milano, l’area progettata dal team piacentino di giovani architetti e studenti del Politecnico verrà ceduta gratuitamente. I rappresentanti di Arexpo, la nuova realtà che gestisce l’area dove sorgono, oltre alla piazzetta dedicata alla nostra città, padiglione Italia e l’Albero della vita, hanno incontrato il piacentino Silvio Ferrari di Ats. “Abbiamo raggiunto un accordo di massima – riferisce Ferrari – per la cessione gratuita del nostro spazio. Ora verrà preparato un verbale, che sancirà l’ufficialità dell’intesa”.

La manifestazione universale, inaugurata a maggio 2015, si era conclusa ad ottobre: Piacenza era stata l’unica provincia italiana ad aver partecipato all’esposizione universale con uno spazio dedicato per l’intero periodo e con un investimento complessivo di circa 2 milioni di euro.
L’area piacentina era rappresentata da una “Grande zolla”, un’installazione che riproduce idealmente una zolla di terreno locale con le stratificazioni geologiche. Inizialmente si era parlato di riportare la zolla a Piacenza una volta finito Expo 2015, ma da subito l’ipotesi era parsa dispendiosa, con un costo di trasferimento stimato intorno ai 100mila euro.
La “Grande zolla” quindi resta a Milano, ma secondo Ferrari Piacenza potrà ancora approfittare di questa vetrina nel capoluogo lombardo. Per farlo però dovrà partecipare ai bandi pubblici: “Alcuni – afferma Ferrari – saranno a costo zero. In piazzetta –conclude – potrebbero essere organizzati eventi legati al territorio”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE