Piacenza

Allarme contaminazione nell’area ex Camuzzi

21 settembre 2012

Massima allerta da parte della Provincia di Piacenza nei confronti dell’area ex Camuzzi.  L’area, collocata in città tra viale Risorgimento e via X Giugno, risulta ad oggi potenzialmente contaminata in quanto sono stati riscontrati nel terreno dei residui (contenenti  idrocarburi) provenienti dal passato processo di estrazione del gas. Il sito, di circa 5500 metri quadrati è collocato proprio nel cuore della città a due passi dal centro storico. Nel 1857 ha ospitato la prima officina del gas di Piacenza per poi essere acquistato negli anni Trenta dal gruppo Camuzzi. Forte preoccupazione è stata espressa – per la possibile contaminazione dell’area – dalla Provincia che, dati alla mano, ha richiesto ulteriori e immediate verifiche sulle condizioni del terreno. Se gli approfondimenti confermeranno la presenza di una contaminazione saranno adottati provvedimenti straordinari per la tutela dell’ambiente.  L’area ex Camuzzi, definitivamente abbandonata nel 2002, è attualmente occupata da una serie di fabbricati dismessi, un tempo adibiti a palazzina amministrativa, magazzini e officine.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE