Piacenza

Pesce fresco, quando fidarsi? Parla l’esperto

19 ottobre 2012

In Europa il consumo di alimenti è estremamente sicuro: nei ventisette Stati membri si registrano complessivamente venti decessi all’anno causati da infezioni o intossicazioni alimentari. A fornirci questi dati è Piersandro Cocconcelli, professore di microbiologia degli alimenti alla Cattolica, che ha illustrato il sistema di tracciabilità e controllo che esiste in Europa. In particolare nel caso delle cozze viene analizzata l’acqua di allevamento e la depurazione in tutte le sue fasi. Fondamentale è la provenienza del prodotto: per i prodotti europei il livello di sicurezza è molto alto, ma anche ciò che proviene da zone al di fuori dell’Europa subisce, nel momento dell’importazione, tutta una serie di rigorosi controlli, anche se risulta più difficile seguirne la filiera.
Come fare a riconoscere la freschezza del pesce al ristorante?
Secondo il professore per i molluschi è molto difficile,vale il rapporto di fiducia nel ristoratore, che deve comunque saper fornire tutti gli elementi sui prodotti che utilizza per la preparazione delle portate in caso di controlli degli organi competenti.
Infine il consiglio ai clienti dei supermercati e delle pescherie: controllare la provenienza del pesce, che deve essere obbligatoriamente indicata.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery